Stewart Walker è cresciuto ad Atlanta, in Georgia.
Nei primi anni ’90, guardando al di là della scena pop americana, inizia a concentrarsi sui musicisti emergenti del pop britannico sperimentando, con effetti elettronici e ritmi, in particolare il suono di Manchester, di Happy Mondays e Stone Roses, per poi passare ai suoni elettronici di 808 State e LFO.
Dopo aver terminato la scuola nel 1992, Walker va in Inghilterra per conoscere la cultura musicale in prima persona con le sue prime esperienze in grandi techno parties.
Al suo ritorno negli Stati Uniti scambia la chitarra per un sintetizzatore analogico e inizia le sue prime sperimentazione che costituiranno la base della sua direzione e identità musicale.
Nella sua prima uscita, ” Amphetamine Sulphate ” su etichetta Matrix alla fine del 1997, sperimenta programmando bassi minimali e percussioni simile a Dan Bell.
La seconda release ,” Horizontal Transfer ” su etichetta Deepfried, risulta meno piena di influenze, una musica più “texturizzata” e basata su patterns fluttuanti. Questa maggiore profondità e capacità di rendere la sua musica versatile, ascoltabile sia in un ambiente domestico che in un club, creo quella dicotomia che impostò strada da lui seguita per le release successive.
Nel 2000, con l’uscita della sua release ” Reformation of Negative Space “, Walker si trasferisce a Berlino dando vita a compilation quali: “Reclamation” 1997-1999, “Discord” del 2003 (con Geoff White), “Grounded in Existence” del 2005 e “Concentricity” del 2007. É il boss di Persona recordsAn electronic music label promoting modern dance tracks flown from the left side of the brain“.

[ traduci | translate : Inglese ]